indietro

News

18.01.2019

Nestlé si affida ai prodotti di GEH Wasserchemie per l’eliminazione dell’arsenico in Pakistan.

Il distretto di Sheikhupura, con la sua capitale omonima, è situato nella provincia pakistana del Punjab. La maggior parte di quest’area è a forte vocazione rurale e le persone vivono principalmente di agricoltura. Nei dintorni della città di Sheikhupura, al contrario, sì è insediato un paesaggio pressoché industriale. Dal 1992 l’azienda svizzera Nestlé produce in questa sede, tra le altre cose, latticini freschi, latte in polvere, succhi e pasta secca. La fabbrica di Sheikhupura è la prima sede di Nestlé su scala mondiale ad essere stata certificata secondo il nuovo standard della Alliance for Water Stewardship (AWS).

 

Una gran parte delle scorte idriche della regione viene consumata dall’elevato fabbisogno di acqua dell’agricoltura. A causa del livello della falda freatica in calo, l’acqua viene estratta dagli strati più profondi e può quindi essere contaminata naturalmente con arsenico che, a seconda della composizione del terreno e delle condizioni del fondale, si sprigiona dai minerali che lo contengono raggiungendo così le acque freatiche. Il consumo di acqua potabile comporta quindi il rischio di avvelenamento da arsenico e il pericolo di danni provocati dall’esposizione duratura all’arsenico.

 

Per migliorare la situazione dell’acqua potabile delle aree circostanti, con il supporto di Nestlé sono stati installati vari impianti di trattamento. Filtri multistrato, un depuratore a osmosi inversa e una sterilizzazione a raggi UV garantiscono un’impeccabile qualità dell’acqua. La rimozione dell’arsenico avviene tramite adsorbimento su GEH 102 – idrossido ferrico granulare. Questo progetto è stato inoltre supportato dal nostro partner pachistano EcoTech Systems International.

 

Per ulteriori informazioni su questo tema vi invitiamo a consultare il sito:

https://www.nestle.de/storys/besuch-nestle-fabrik-sheikhupura-pakistan

www.etsi.pk